Presentazione

Il C.N.S.A.S., Sezione Nazionale del Club Alpino Italiano, è una libera associazione di volontariato apartitica, apolitica e senza fini di lucro ispirata ai principi di solidarietà e fiducia reciproca tra i soci.  Ha il compito di provvedere alla vigilanza e prevenzione degli infortuni nelle attività alpinistiche, escursionistiche e speleologiche, al soccorso degli infortunati e dei pericolanti e al recupero dei caduti. E' una struttura nazionale operativa del Servizio nazionale di protezione civile.

La Repubblica italiana  con legge n. 74 del 2001 ha riconosciuto il valore di solidarietà sociale e il servizio di pubblica utilità che il C.N.S.A.S. quotidianamente svolge.

Sempre in virtù di questa legge, il CNSAS è il soggetto esclusivo di riferimento delle regioni per il soccorso sanitario in ambiente impervio, cui, peraltro, è demandato il coordinamento dei soccorsi, anche in presenza di altri enti od organizzazioni, qualora si svolgano in ambiente impervio od ostile.

 

In Sicilia il CNSAS è presente con la sua articolazione regionale, il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano ( SASS), che opera in tutto il territorio con le sue due delegazioni ( alpina e speleologica) e le quattro stazioni presenti sul territorio.

Di recente, con la legge regionale 26 del 9 Maggio 2012, il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano è stato riconosciuto dalla Regione Siciliana, "quale soggetto titolato e qualificato per gli interventi di soccorso in ambiente impervio, montano ed ipogeo, dando pieno recepimento alle leggi 21 Marzo 2001 n.74 e 27 Dicembre 2002 n.289 art.80 comma 39".

Così il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano, che ha convenzioni e rapporti di collaborazione con la Polizia di Stato, il Corpo Forestale della Regione Siciliana, la Guardia di Finanza, le Province di Palermo, Caltanissetta e Catania, nonchè con le Prefetture di Palermo, Caltanissetta, Catania e Siracusa, è il soggetto cui in Sicilia è affidata in via prioritaria, l'attività di soccorso in montagna ed in grottta.